Meno sigarette fumi più rischi di rimanere nella dipendenza

Sembrerebbe una grossa contraddizione ma in realtà non lo è.

I fumatori cosiddetti “incalliti”, nella mia esperienza, sono quelli che più facilmente riescono a smettere di fumare. Sono più motivati e più decisi a volere uscire da quella dipendenza che non sopportano più. Sentono che, a causa del fumo, il loro respiro diventa sempre più affannoso e il loro corpo sempre meno efficente.

Al contrario i fumatori cosiddetti ,”occasionali” hanno l’illusione di non essere dei veri fumatori, addirittura di non esserlo affatto. Questa illusione e’ pericolosa e controproducente per riuscire realmente a smettere di fumare, perché può farti restare fumatore per tutta la vita e pensare di non esserlo.

Sappiamo bene quanto il fumare non è un abitudine ma una vera e propria tossicodipendenza da nicotina, come lo è quella dalla cocaina o dalle altre droghe. E’ per certo che la soluzione migliore è quella di liberarsene completamente.

Il concetto fondamentale è che meno cerchi di fumare più hai il desiderio crescente di farlo. Questo, purtroppo, è il funzionamento delle tossicodipendenze.